Home Archivio storico 1998-2013 Estero Strage nella scuola di Newtown, alunni e docenti tornano in classe

Strage nella scuola di Newtown, alunni e docenti tornano in classe

CONDIVIDI
  • Credion
Sarà una mattina davvero speciale quello che giovedì 3 gennaio vivranno i bambini e gli insegnanti sopravvissuti al massacro nella scuola elementare di Sandy Hook, a Newtown, in Connecticut: torneranno infatti tutti in classe, in una scuola vicina a quella dove il 14 dicembre un ventenne armato fino ai denti ha ucciso 26 persone, di cui 20 bambini tra i 5 e i 10 anni, tutti frequentanti la scuola d’infanzia e primaria.
L’istituto, una scuola media, ha aperto le porte già ventiquattrore prima, per permettere agli studenti e ai loro genitori di prendere famigliarità con il luogo. Ad accoglierli ci saranno i banchi, gli zaini le giacche abbandonate nelle aule di Sandy Hook al momento della fuga, mentre l’edificio è stato rimesso a nuovo da una squadra di operai, per lo più volontari, che ha ridipinto le pareti, portato nuovi mobili e, come specifica l’Huffington Post, rialzato il pavimento del bagno per permettere anche ai più piccoli di utilizzare facilmente la toilette.
Alcuni insegnanti, riporta Nbc News, saranno insigniti di riconoscimenti per il coraggio dimostrato durante la sparatoria, mentre al momento la loro preoccupazione resta riprendere il corso normale delle lezioni.
Parlando del trauma subito dagli studenti, Thalia Andernen, consulente del Centre of Hope, un centro di assistenza per le famiglie di Newtown, ha detto che "saranno impauriti e si sentiranno molto insicuri all’idea di tornare, ma molti di loro saranno forti".