Home I lettori ci scrivono Tanto tuonò che piovve…

Tanto tuonò che piovve…

CONDIVIDI
  • Credion

Mentre un cospicuo gruppo di docenti dimenticato dai sindacati compiacenti, quelli seduti al tavolo della vergogna contrattuale per il Ccni sulla mobilità, si chiede perchè sia stato discriminato, un numero imprecisato di aspiranti docenti scopre che i POSTI messi al bando nel nuovo concorso sono caduti dal cielo…molti, come molti i posti della FASE C di Novembre quando, sarà un caso, anche la prof Landini Agnese, trombata al concorso 2012 dopo tanta vanagloria per aver superato la prova preselettiva, è stata assunta nella sua provincia, dove al 99% rimarrà con la mobilità dei FAVORI.

Il gruppo di docenti è quello GM/GAE di fase 0 e A che oltre alla beffa della CODA nella mobilità tra province (primi assunti, ultimi a poter raccogliere le briciole) subirà un altro danno: i posti a loro negati e dati ai nuovi docenti…Non basta ricordare che l’ultima tranche di assunzioni Carrozza, ex ministro, è stata una coda ulteriore del BIENNIO di assunzioni programmate e diventate TRIENNIO grazie ai conti pubblici mai a posto in Italia, non basta ricordare che la mobilità in coda tra province è un ovvio quanto ridicolo contentino riconosciuto dallo stesso PD, non basta ricordare che i sindacati continuano a sedersi ed ad avallare le scelte scellerate del MIUR…non basta nemmeno sapere che la titolarità su scuola, sin da subito e col tempo gradualmente sarà tolta a tutti, per diventare su ambiti e alla mercè dei DS…

Icotea

Se i posti vacanti programmati per il concorso, oltre 62.000, sono il 50% del totale dei posti vacanti, i docenti di fase 0eA impugneranno anche l’ultimo provvedimento, perchè altrettanti 62000 posti in un triennio (a fronte di appena 13mila pensionamenti nel 2016, dati CGIL) non saranno sufficienti a garantire il rientro dei docenti fuoriusciti per lavorare e sopravvivere, non per vacanza.

Costituito il gruppo FB “Ricorso docenti fase 0 e A” contro la mobilità contrattata, a perdere, tra Miur e OO.SS. , i docenti COSTRETTI ad essere assunti fuorisede, nonostante l’idea di Max Bruschi e altri che i docenti stessi abbiano scelto la provincia che “ora rifiutano” (come si fa a scegliere quando un vincitore GM può scegliere una sola provincia,rimasta, di una regione, o un Gae non ha potuto cambiare provincia di iscrizione perchè negatogli dal MIUR?), stanno già affilando le armi, perchè se mobilità ci sarà, loro non staranno immobili a guardare. Ancora una volta, i tribunali decideranno…eppure le avvisaglie c’erano state.