Home Politica scolastica Valutazione istituti, entro il 31 luglio via libera alla piattaforma aperta ai...

Valutazione istituti, entro il 31 luglio via libera alla piattaforma aperta ai cittadini

CONDIVIDI
  • Credion

Entro il 31 luglio attiveremo una piattaforma nazionale attraverso la quale tutti i cittadini italiani potranno verificare le performance degli istituti italiani determinate sulla base di 49 indicatori, tra cui anche la capacità di inserimento nel mondo del lavoro. A ricordarlo è stata da Elena Ugolini, ex sottosegretario all’Istruzione durante il Governo Monti (con Francesco Profumo ministrodell’Istruzione), tornata a svolgere il ruolo di dirigente scolastico presso il Liceo “Malpighi” di Bologna, nel corso del convegno “La buona scuola: portare i sistemi educativi nel XXI secolo” ospitato all’interno della mostra convegno Forum Pa che si sta svolgendo in questi giorni a Roma all’interno del Palazzo dei Congressi dell’Eur.

Ugolini ha parlato, in particolare, dell’importanza di un sistema di valutazione nazionale che coinvolga scuole, dirigenti ed insegnanti. Perché parlare di “Buona scuola – ha detto l’ex sottosegretario – significa anche dare maggiore responsabilità ai docenti, è impossibile attuare una vera autonomia della scuola senza una leadership che risponda di quello che fa“.

Icotea

 

{loadposition eb-valutare}

 

Come indicato, in un esauriente articolo della Tecnica della Scuola, ricordiamo che dal 30 aprile scorso il Miur ha aperto la Piattaforma web per l’autovalutazione, che le scuole dovranno appunto utilizzare per produrre, entro il 31 luglio, il loro primo Rapporto di autovalutazione.

Le prime istruzioni per accedere alla piattaforma (http://www.istruzione.it/valutazione/) e su come compilare il RAV sono state illustrate dal Miur con la nota prot. n. 3746 del 30 aprile.

Per facilitare il percorso finalizzato alla compilazione e alla pubblicazione del Rapporto di autovalutazione, il Miur ha anche messo a disposizioneun video tutorial e una guida disponibili ai seguenti link:

Terminata la compilazione del RAV in ogni sua parte si potrà attivare la funzione “pubblica il RAV”, che permette di renderlo disponibile nell’apposita sezione di “Scuola in chiaro” dedicata alla Valutazione.

Solo il dirigente scolastico, quale diretto responsabile dei contenuti e dei dati inseriti nel Rapporto di autovalutazione, è abilitato all’approvazione e alla pubblicazione del RAV.

A seguito dell’invio al portale del Ministero il dirigente scolastico pubblicherà il RAV anche sul sito della propria scuola.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola