Home Politica scolastica Zanda: “Salvini ci ha abituato a quotidiani exploit di demagogia”

Zanda: “Salvini ci ha abituato a quotidiani exploit di demagogia”

CONDIVIDI

Così il presidente dei senatori del Pd Luigi Zanda interviene sulla riforma della scuola.

“Davvero curiosi i criteri di Salvini. Definisce schifezza la riforma della scuola grazie alla quale proprio in queste ore 50 mila insegnanti precari sono stati assunti a tempo indeterminato”.
Lo stesso Zanda continua: “Salvini ci ha abituato a quotidiani exploit di demagogia. Oggi ha esagerato. Quando governava con Berlusconi di insegnanti non ne ha assunto nemmeno uno, anzi, ne lasciò a casa diverse decine di migliaia e approvò tagli per oltre otto miliardi”.
A tal proposito si ricorda che tra il 2008 e il 2012 ci furono otto miliardi e cinquecento milioni di tagli alla scuola (il 10,4 per cento del budget complessivo) e 1,3 miliardi di euro all’università su un totale di 7,4 miliardi nel 2007, pari al 9,2%. Tagli che hanno prodotto il sacrificio di quasi 100 mila cattedre in tutti i gradi delle scuole, dalla materna alle superiori.

Icotea