Home Attualità Apertura scuole, il riepilogo regione per regione

Apertura scuole, il riepilogo regione per regione

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Dal Cdm di stanotte sono venute fuori le nuove indicazioni circa l’aperture delle scuole superiori l’11 gennaio. Ecco dunque come si svolgerà l’organizzazione scolastica in tutte le regioni del Paese.

In tutte le regioni le scuole superiori vanno in presenza NON PRIMA dell’11 GENNAIO. Sull’argomento è arrivata anche nota di chiarimento della Ministra dell’istruzione Lucia Azzolina.

Le scuole dell’infanzia e del primo ciclo, invece, possono APRIRE dal 7 GENNAIO.

ICOTEA_19_dentro articolo

Resta inteso che se le misure del nuovo Dpcm dovessero confermare le scelte precedenti, in zona rossa le seconde e terze medie potrebbero dovere andare in DaD.

La posizione delle regioni

Abruzzo

  • Il Presidente Marsilio dichiara che in Abruzzo sono pronti per la ripartenza, dunque le scuole dell’infanzia e primaria dovrebbero ripartire il 7 gennaio, le superiori l’11 gennaio.

Basilicata

  • Attesa la decisione del Presidente Vito Bardi. Intanto a Vietri di Potenza (Potenza), il sindaco, Christian Giordano, ha annunciato la chiusura delle scuole fino al 10 gennaio: a causa “dell’evolversi dell’emergenza sanitaria causata dai contagi al Covid-19” le scuole elementari e medie del comune non riapriranno quindi il 7 gennaio. Anche il consigliere regionale Luca Braia, capogruppo di Italia Viva chiede conto delle decisioni del Governatore e dello stato delle cose quanto a “pacchetto per il rientro a scuola in sicurezza” affermando che oltre 75 mila famiglie lucane attendono indicazioni.

Calabria

  • Arrivata l’ordinanza del Presidente Spirlì, che dispone la DaD fino al 31 gennaio per le scuole superiori; la DaD fino al 15 gennaio per il primo ciclo; e la riapertura regolare da subito per l’infanzia.

Campania

  • In Campania si ritorna gradualmente a partire dall’11 gennaio. Ecco il comunicato della regione: “L’11 gennaio potranno tornare in classe gli alunni della scuola dell’infanzia e delle prime due classi della scuola primaria. A partire dal 18 gennaio sarà valutata dal punto di vista epidemiologico generale, la possibilità del ritorno in presenza per l’intera scuola primaria, e successivamente, dal 25 gennaio, per la secondaria di primo e secondo grado.  Resta confermato che per quanto riguarda la DAD (Didattica a distanza) anche in Campania le lezioni riprenderanno regolarmente il 7 gennaio.

Emilia Romagna

  • L’Emilia Romagna, che si era detta pronta a far ripartire gli studenti in presenza già dal 7 gennaio, dovrà posticipare all’11 gennaio il rientro delle scuole superiori.

Friuli Venezia Giulia

Lazio

Liguria

  • In base alle ultime decisioni del governo, elementari e medie torneranno in classe giovedì 7 gennaio, le superiori lunedì 11. Non ci sono contrordini del Presidente Toti.

Lombardia

  • La Regione guidata da Attilio Fontana sarebbe pronta alla riapertura delle scuole, con i piani realizzati dalle prefetture, che riguardano anche i trasporti, tutti definiti. Il timore della Giunta è che si arrivi a richiudere le scuole superiori nel volgere di pochi giorni. Ad oggi infanzia e primo ciclo dovrebbero tornare in classe giovedì 7 gennaio, le superiori lunedì 11 gennaio.

Marche

  • La didattica a distanza proseguirà al 100% per le scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, fino al 31 gennaio. Il presidente Francesco Acquaroli emanerà oggi 5 gennaio un’ordinanza. Infanzia e primo ciclo dovrebbero rientrare il 7 gennaio.

Molise

  • Ad oggi infanzia e primo ciclo dovrebbero tornare in classe giovedì 7 gennaio, le superiori lunedì 11 gennaio. Ma si attendono conferme dal Presidente della Regione Donato Toma.

Piemonte

Puglia

Sardegna

  • Oggi in programma una conferenza alla quale parteciperanno il governatore Christian Solinas e gli assessori alla Pubblica istruzione, Andrea Biancareddu, alla Sanità, Mario Nieddu, e ai Trasporti, Giorgio Todde. L’obiettivo è fare il punto sui dati epidemiologici e sul servizio dei trasporti scolastici. Si profila un’ordinanza specifica. Le superiori potrebbero rientrare il 15 o il 18 gennaio.

Sicilia

  • In Sicilia la scuola si prepara per la riapertura l’8 gennaio per il primo ciclo. Le superiori iniziano al 50% giorno 11 e fino al 18 gennaio. Dal 18 gennaio, se la curva epidemiologica lo permetterà, la percentuale salirà al 75%.

Toscana

  • Sebbene il Presidente Giani avesse confermato la scelta del 7 gennaio per il rientro a scuola di ogni ordine e grado, date le ultime disposizioni del Cdm, le superiori cominceranno in presenza l’11. Il primo ciclo e l’infanzia rientrano il 7.

Trentino Alto Adige

  • Il 7 gennaio in Alto Adige riapriranno negozi, bar e ristoranti e scuole. Gli studenti delle superiori ritorneranno a scuola al 75% in presenza. Gli studenti trentini rientreranno a scuola in presenza al 50% il prossimo 7 gennaio. Lo ha confermato l’assessore all’istruzione e cultura Mirko Bisesti, in un incontro con i dirigenti scolastici.

Umbria

  • Ad oggi infanzia e primo ciclo dovrebbero tornare in classe giovedì 7 gennaio, le superiori l’11 gennaio. Ma potrebbe arrivare ordinanza della Presidente Donatella Tesei a cambiare le carte in tavola.

Valle d’Aosta

  • Sebbene la Valle d’Aosta si fosse detta pronta ad aprire le scuole superiori il 7 gennaio, queste rinvieranno all’11 il loro ingresso in classe. Per il 7 gennaio restano confermate le aperture per infanzia e primo ciclo.

Veneto

Preparazione concorso ordinario inglese