Home Concorsi Concorso infanzia e primaria, posso partecipare sia sul posto comune che sul...

Concorso infanzia e primaria, posso partecipare sia sul posto comune che sul sostegno?

CONDIVIDI

Per quanto riguarda il concorso straordinario infanzia e primaria sappiamo che le domande sono partite su Istanze Online dal 12 novembre, e termineranno alle ore 23,59 del 12 dicembre 2018.

Nel frattempo il Miur ha pubblicato diverse FAQ relative che rispondono a diversi quesiti. Fra questi, bisogna ricordare la numero 2: “Posso partecipare sia per i posti comuni che di sostegno?”

A tale quesito, il Ministero ha risposto chiaramente che è possibile inviare domanda di partecipazione al concorso sia sul posto comune che sul sostegno. Gli unici requisiti indispensabili sono il possesso dei requisiti, quindi diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002 o laurea in scienze della formazione primaria e che il servizio sia stato prestato in una scuola statale per due annualità anche non continuative negli ultimi otto anni. Inoltre, per per le procedure per i posti di sostegno su infanzia e primaria è richiesto il possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno conseguito ai sensi della normativa vigente o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, come riporta l’articolo 3, comma 1 del bando di concorso.

In mezzo alla notizia

Ricordiamo infatti, che i candidati hanno la possibilità di effettuare quattro candidature, e quindi possono presentare domanda per uno o più dei posti su indicati:

1. posto comune scuola primaria;
2. posto comune scuola dell’infanzia;
3. posto sostegno infanzia;
4. posto sostegno primaria.

Ecco tutte le FAQ

Come inoltrare la domanda

L’istanza di partecipazione al concorso tramite POLIS deve
essere presentata a partire dalle ore 9,00 del 12 novembre 2018 fino alle ore 23,59 del 12 dicembre 2018. 

Così come segnala l’articolo 4 del bando, I candidati possono presentare istanza di partecipazione, a pena di esclusione, in un’unica regione, ad eccezione della Valle d’Aosta e del Trentino-Alto Adige, per una o più delle procedure concorsuali.

Il candidato concorre per più procedure concorsuali mediante la presentazione di un’unica istanza con l’indicazione delle procedure concorsuali cui intenda partecipare.

I candidati presentano l’istanza di partecipazione ai concorsi, esclusivamente, attraverso il sistema informativo POLIS. Le istanze presentate con modalità diverse non sono prese in considerazione.

Il candidato residente all’estero, o ivi stabilmente domiciliato,
qualora non in possesso delle credenziali di accesso al sistema informativo, acquisisce dette credenziali presso la sede dell’Autorità consolare italiana. Quest’ultima verifica l’identità del candidato e comunica le risultanze all’USR competente a gestire la relativa procedura concorsuale, che provvede alla registrazione del candidato nel sistema informativo.

Ultimata la registrazione, il candidato riceve dal sistema informativo i codici di accesso per l’acquisizione telematica della  stanza nella successiva fase prevista dalla procedura.

Per la partecipazione alla procedura concorsuale è dovuto, il pagamento di un contributo di segreteria pari a 10 euro per ciascuna procedura per cui si concorre (infanzia comune/primaria comune/infanzia sostegno/primaria sostegno).

Il pagamento deve essere effettuato esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto intestato a: sezione di tesoreria 348 Roma succursale IT 28S 01000 03245 348 0 13 2410 00 Causale: «regione – grado di scuola/tipologia di posto – nome e cognome – codice fiscale del candidato» e dichiarato al momento della presentazione della domanda tramite il sistema POLIS.

Non si tiene conto delle domande che non contengono tutte le indicazioni circa il possesso dei requisiti richiesti per l’ammissione al concorso e tutte le dichiarazioni previste dal  decreto.

L’amministrazione scolastica non è responsabile in caso di smarrimento delle proprie comunicazioni dipendente da inesatte o incomplete dichiarazioni da parte del candidato circa il proprio indirizzo di posta elettronica oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo rispetto a quello indicato nella domanda, nonché in caso di eventuali disguidi imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Il regolamento e gli allegati A, B e C

Scarica il regolamento del concorso straordinario infanzia e primaria in PDF

Clicca qui per scaricare l’allegato A

Clicca qui per scaricare l’allegato B

Clicca qui per scaricare l’allegato C

 

IL BANDO (clicca qui)

 

La Tecnica della Scuola propone due corsi on line in modalità e-learning utili per la preparazione al concorso straordinario infanzia e primaria.

Per tutte le info CLICCA QUI

 

Tutti gli approfondimenti della Tecnica della Scuola

Concorso infanzia e primaria, diario e sede di svolgimento della prova d’esame

Concorso infanzia e primaria, in cosa consiste la prova orale

Concorso infanzia e primaria, come inoltrare la domanda

Concorso straordinario infanzia e primaria, partono le domande su Istanze Online. C’è tempo fino al 12 dicembre

Concorso straordinario: possono partecipare tutti

Concorso straordinario infanzia e primaria, per gli assunti scatta il vincolo di tre anni

Concorso straordinario infanzia e primaria, chi può partecipare al bando

Concorso straordinario infanzia e primaria, le competenze linguistiche richieste

Concorso straordinario infanzia e primaria, come funzionano le graduatorie regionali

Concorso straordinario infanzia e primaria, il programma concorsuale: parte generale e parti specifiche

Concorso straordinario infanzia e primaria, le norme da studiare con tutti i link