Home Contabilità e bilancio Finanziamenti per la didattica a distanza, candidature entro il 27 aprile

Finanziamenti per la didattica a distanza, candidature entro il 27 aprile

CONDIVIDI
  • Credion

Con il perdurare dell’emergenza epidemiologica connessa al diffondersi del Coronavirus e alle misure restrittive prescritte, sono stati stanziati ulteriori fondi per la didattica a distanza per le scuole del primo ciclo d’istruzione.

Con avviso PON “Smart class” di cui alla nota prot. 4878 del 17 aprile 2020 il M.I. offre alle istituzioni scolastiche l’opportunità di realizzare classi virtuali adatte a consentire, anche per le studentesse e gli studenti,  prioritariamente della scuola primaria, forme di didattica digitale.

Icotea

L’obiettivo di equipaggiare le scuole del primo ciclo nasce dalla constatazione che gli studenti più giovani raramente sono in possesso di devices personali.

Superata la fase emergenziale, i dispositivi digitali acquistati dalle scuole potranno essere di supporto alle ordinarie attività didattiche.

Cosa acquistare

I finanziamenti devono essere destinati all’acquisizione di dispositivi digitali, da concedere in
comodato d’uso alle studentesse e agli studenti che ne siano privi, ai fini della fruizione di attività formative a distanza.

A titolo esemplificativo e non esaustivo, la proposta progettuale si sostanzierà in un elenco di forniture quali:

  • notebook e tablet dotati di microfono, speaker e web-cam, integrati o off-board (cioè
    acquistati separatamente e compatibili con il notebook/tablet);
  • software e licenze per la realizzazione e/o l’uso di piattaforme di e-learning, mobilelearning, content-sharing, streaming, video-call di gruppo e web-conference, in una
    percentuale non superiore al 20% dei massimali di spesa;
  • internet key e modem-router 4G/LTE e altri accessori utili all’erogazione/fruizione delle attività formative a distanza;
  • armadi e carrelli per la custodia dei succitati dispositivi all’interno dell’Istituzione scolastica.

Fino a 13.000 euro a scuola

Ciascuna candidatura presentata dall’Istituzione scolastica non potrà superare l’importo
complessivo di euro 13.000,00, IVA inclusa.

Presentazione domande

L’area del sistema Informativo predisposta alla presentazione delle proposte (GPU) e quella
del sistema Informativo Fondi (SIF) 2020 predisposta per la trasmissione dei piani firmati
digitalmente resteranno entrambe aperte entro le ore 15.00 del giorno 27 aprile 2020.

Chiarimento

Con nota 4892/2020 il M.I. ha precisato che l’esercizio utile da prendere a riferimento tra i requisiti di cui all’art. 7, lettera f, è quello del 2018, considerate le proroghe disposte per il conto consuntivo di quest’anno.

Manuale operativo

Informiamo infine che il Ministero ha pubblicato anche il Manuale operativo per la presentazione delle candidature.

La Tecnica per la Scuola che non si ferma