Home Graduatorie Graduatorie ATA: valutazione titoli e servizi profilo Cuoco

Graduatorie ATA: valutazione titoli e servizi profilo Cuoco [FAQ]

CONDIVIDI

Continuiamo la carrellata dei profili appartenenti al personale ATA.

Dopo aver parlato dell’assistente amministrativo, dell’assistente tecnico, del collaboratore scolastico e dell’addetto alle aziende agrarie, ci occupiamo ora del cuoco.

Icotea

Con il prossimo aggiornamento delle graduatorie di terza fascia sarà possibile presentare domanda anche per ricoprire questo ruolo come supplente.

Precisiamo subito che le valutazioni dei titoli e del servizio sotto indicati sono rilevati dalla bozza dell’Ordinanza Ministeriale resa nota nel mese di gennaio.

La stessa bozza prevedeva la presentazione dell’istanza dal primo febbraio al 2 marzo. Evidenza vuole che le date indicate slitteranno di almeno un mese e che lo stesso contenuto potrebbe subire delle variazioni sia nel testo che nella valutazione.

In questa sede tratteremo del profilo del cuoco, figura professionale che opera presso gli istituti alberghieri dove insegna a cucinare e nei convitti e gli educandati occupandosi di preparare da mangiare per gli ospiti di tali istituti.

Quale titolo è richiesto per accedere al profilo professionale di cuoco?

Per il suddetto profilo è richiesto secondo quando indicato nella tabella A/2 allegata all’O.M. il diploma di qualifica professionale di operatore ai servizi di ristorazione settore cucina.

Quale punteggio è attribuito al titolo di accesso?

Il punteggio attribuito dipende dal voto conseguito nel diploma di qualifica professionale di operatore ai servizi di ristorazione settore cucina.

A che voto corrisponde il singolo giudizio?

  • Sufficiente 6 punti
  • Buono 7 punti
  • Distinto 8 punti
  • Ottimo 9 punti

Se il voto della maturità è con altra tipologia di valutazione che punteggio viene attribuito?

  • Se il voto di maturità è espresso con una votazione non in decimi, è necessario riportare il voto in decimi.

(es. un aspirante che abbia conseguito il voto di 48/60

x:10=48:60; x= 48×10: 60; 480: 60= 8 ) nell’esempio riportato il punteggio attribuito è di 8 punti.

Oltre al diploma di maturità quali altri titoli sono valutati?

  • Il diploma di laurea sia triennale, sia quadriennale (PUNTI 2,00)
  • Idoneità in precedenti concorsi pubblici per esami o prova pratica a posti di ruolo nel profilo professionale per cui si concorre, oppure nelle precorse qualifiche del personale ATA o non docente, corrispondenti al profilo per cui si concorre. Si valuta una sola idoneità: PUNTI 2,00
  • Certificazioni informatiche e digitali. (si valuta un solo titolo):
  • ECDL (livello core 0,25; livello advanced 0,28; livello specialised 0,30)
  • NUOVA ECDL (livello base 0,25; livello advanced 0,28; livello specialised e professional 0,30)
  • MICROSOFT (livello mcad o equivalente 0,25; mcsd o equivalente 0,28; mcdba 0,30)
  • EUCIP , IC3, MOUS, CISCO, PEKIT, EIPASS (0,30)
  • EIRSA : (EIRSAF Full 0,30; EIRSAF Four, 0,25; EIRSAF Green 0,25)
  • Mediaform E.Q.I.A.: II Q7 MODULI, (0,25; II Q7 Moduli +1 Skill Base, 0,28; IIQ 4 Moduli Advanced Level 0,30).
  • IDCERT: (IDCert Digital Competence, 0,25; IDCert Digital Competence advanced 0,28).

Il servizio di supplente effettuato con contratto a tempo determinato come è valutato?

  • Servizio prestato nel profilo di cuoco nei convitti annessi agli istituti tecnici e professionali, nei convitti nazionali, negli educandati femminili dello Stato:
  • per ogni anno: PUNTI 6;
  • per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni PUNTI 0,50.

Altro tipo di servizio è valutato e in che misura?

  • Altro servizio prestato in una qualsiasi delle scuole statali, ivi compreso il servizio di insegnamento nei corsi C.R.A.C.I.S. e il servizio prestato con rapporto di lavoro costituito con enti locali, servizio prestato come modello vivente:
  • per ogni anno: PUNTI 1,20;
  •  per ogni mese di servizio o frazione superiore a 15 giorni PUNTI 0,10.
  • Altro servizio prestato in scuole, nelle istituzioni scolastiche e culturali italiane all’estero, nei convitti annessi agli istituti tecnici e professionali, nei convitti nazionali e negli educandati femminili dello Stato, ivi compreso il servizio di insegnamento nei corsi C.R.A.C.I.S., servizio prestato come modello vivente:
  • per ogni anno: PUNTI 1,20;
  • per ogni mese di servizio o frazione superiore a 15 gg. PUNTI 0,10
  • Nel caso che il medesimo servizio sia stato prestato nelle scuole non statali il punteggio è ridotto alla metà.
  • Servizio prestato alle dirette dipendenze di Amministrazioni statali o Enti locali e nei patronati scolastici:
  • per ogni anno: PUNTI 0,60;
  • per ogni mese di servizio o frazione superiore a 15 gg. PUNTI 0,05.

VAI ALLA SEZIONE GRADUATORIE ATA