Concorso docenti: indicazioni sulle prove orali

di L.L.
19/04/2013
In due note, alcuni chiarimenti sulla lezione simulata e lo svolgimento dei colloqui

Con due note successive (Nota prot.n. 3833 del 17 aprile 2013 e Nota prot.n. 3889 del 19 aprile 2013), di cui la seconda è solo l’integrazione normativa della prima, il Miur fornisce indicazioni relative allo svolgimento delle prove orali del concorso per il reclutamento di docenti.
In particolare, il Ministero precisa alcuni aspetti riguardanti la lezione simulata, per la quale i 30 minuti previsti hanno il significato di un vincolo temporale intrinseco alla modalità di svolgimento della lezione simulata e rappresentano dunque un tempo da rispettare. Quindi, le commissioni dovranno valutare anche la capacità del candidato di riuscire a regolare i tempi della sua presentazione. Realisticamente le commissioni potrebbero decidere che venga considerato rispettato il vincolo temporale quando il candidato svolge e completa la lezione simulata in un tempo compreso tra 25 e 35 minuti. 
Per tale ragione, è opportuno che durante i trenta minuti della lezione simulata il candidato non venga interrotto dalla commissione, né da altri, al fine di consentirgli di esprimere al meglio le sue capacità e anche per evitare contestazioni sull’effettivo tempo a disposizione del candidato.
Per il colloquio successivo, invece, il candidato ha un vincolo massimo di 30 minuti e quindi l’intero colloquio potrebbe svolgersi anche in un tempo inferiore.
L’impostazione e la conduzione del colloquio successivo alla lezione simulata è rimesso alle scelte e alla discrezionalità della commissione. La finalità del colloquio è comunque quella di analizzare ed approfondire i contenuti e le scelte metodologiche relativi alla lezione simulata.

Corsi Tecnica della Scuola
BES
anief_4 mesi
App iOS_Android
E-commerce
TUTTE LE RIFORME