Home Precari Concorsi scuola, ecco a quante procedure si può partecipare

Concorsi scuola, ecco a quante procedure si può partecipare [VIDEO]

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Dopo i primi due incontri in diretta Facebook e Youtube del 29 aprile e del 6 maggio, sono pervenute molte richieste di chiarimento su alcuni punti dei bandi di concorso che destano ancora dubbi.

Diversi lettori ci hanno chiesto, in particolare, a quante procedure è possibile partecipare, naturalmente avendone i requisiti, e per quante tipologie di posto o classe di concorso.

ICOTEA_19_dentro articolo

Partendo dalle procedure straordinarie per la scuola secondaria, sia quella finalizzata all’immissione in ruolo sia quella finalizzata al conseguimento dell’abilitazione, i bandi consentono espressamente la possibilità di partecipare ad ambedue i concorsi.

Nell’ambito di ciascuna delle due procedure, vi sono però delle differenze quanto al numero di classi di concorso cui si può partecipare.

Concorso straordinario

Nel concorso straordinario per l’immissione in ruolo, i candidati possono presentare domanda di partecipazione, a pena di esclusione, in un’unica regione sia per il sostegno del primo e del secondo grado sia per una classe di concorso.

Quindi, con un’unica domanda ed in una sola regione, si potrà concorrere nella secondaria di primo grado sia per una classe di concorso che per il sostegno e nella secondaria di secondo grado sia per una classe di concorso che per il sostegno.

Si potrà quindi partecipare fino a quattro procedure: primo grado (una classe di concorso e sostegno), secondo grado (una classe di concorso e sostegno).

Il concorso straordinario per il conseguimento dell’abilitazione ha regole più restrittive.

Infatti, per concorrere al solo fine di conseguire l’abilitazione all’insegnamento, si potrà presentare la domanda di partecipazione, a pena di esclusione, in una sola regione e per una sola classe di concorso (per la quale naturalmente si posseggono i requisiti di accesso).

Concorso ordinario scuola secondaria

Il bando del concorso ordinario di scuola secondaria prevede la presentazione della domanda, a pena di esclusione, in un’unica regione, ad eccezione della Valle d’Aosta e del Trentino-Alto Adige.

Con una sola domanda si potrà concorrere per una sola classe di concorso, distintamente per la scuola secondaria di primo e di secondo grado, nonché per le relative procedure sul sostegno.

Il candidato quindi, in una sola regione, con una sola domanda, potrà concorrere per più procedure, ovvero: per la secondaria di primo grado per una classe di concorso e per il sostegno, per la secondaria di secondo grado per una classe di concorso e per il sostegno.

Si potrà quindi partecipare fino a quattro procedure: primo grado (una classe di concorso e sostegno), secondo grado (una classe di concorso e sostegno).

Concorso ordinario scuola dell’infanzia e primaria

Quanto al concorso ordinario per la scuola dell’infanzia e primaria, il bando prevede che si possa presentare la domanda di partecipazione, a pena di esclusione, in un’unica regione (ad eccezione della Valle d’Aosta e del Trentino Alto Adige), per una o più delle procedure concorsuali (naturalmente possedendo i relativi requisiti).

Con un’unica domanda ed una sola regione, si potrà quindi concorrere sia per la scuola dell’infanzia, per il posto comune e per il sostegno, sia per la scuola primaria, per il posto comune e per il sostegno.

Quindi anche in questo caso con una sola domanda si potrà partecipare fino a quattro procedure due per l’infanzia (posto comune e sostegno) e due per la primaria (posto comune e sostegno).

I bandi di concorso infine, non impediscono espressamente di partecipare sia al concorso straordinario che a quello ordinario, pertanto sarebbe possibile partecipare a diverse procedure concorsuali anche in diverse regioni.

ECCO I BANDI

Concorso ordinario infanzia e primaria

Concorso ordinario secondaria

Concorso straordinario

Procedura di abilitazione

Concorso straordinario secondaria: si farà il prima possibile

Il concorso scuola straordinario secondaria sarà la procedura che partirà prima di tutte. In ballo ci sono 24 mila posti.

Le domande per partecipare si possono presentare dal 28 maggio al 3 luglio. Mentre le prove, come accennato in precedenza, dovrebbero svolgersi ad agosto o addirittura anche a luglio.

Il concorso straordinario secondaria, così come stabilisce il DL 126/2019, è aperto per i docenti in possesso dei seguenti requisiti:

  • almeno tre anni di servizio nella scuola secondaria statale (anche su sostegno) dal 2008/2009 al 2018/2019. Chi conclude la terza annualità nel 2019/2020 partecipa con riserva
  • uno dei tre anni deve essere specifico, ossia svolto nella classe di concorso per cui si partecipa.
  • Potranno partecipare, anche se solo ai fini dell’abilitazione, i docenti che hanno maturato il servizio di tre anni nella scuola paritaria. Anche i docenti di ruolo che hanno tre anni comunque prestati, senza un anno specifico sulla classe di concorso, può partecipare ai soli fini abilitativi.

Per i posti di sostegno è necessario avere, oltre ai seguenti requisiti di servizio, la specializzazione sul sostegno.

TUTTO SUL CONCORSO STRAORDINARIO

Programma da studiare allegato C concorso straordinario (Clicca qui)

Titoli valutabili allegato D concorso straordinario (clicca qui)

Prospetto aggregazioni territoriali concorso straordinario (Clicca qui)

TABELLA DEI POSTI DISPONIBILI (CLICCA QUI)

Il parere del CSPI (Clicca qui)

ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK DEDICATO AL CONCORSO STRAORDINARIO (CLICCA QUI)

Concorso ordinario secondaria: 25 mila posti in palio

C’è attesa anche per il concorso scuola ordinario secondaria: le domande in questo caso invece vanno dal 15 giugno al 31 luglio. Le prove senz’altro in autunno inoltrato, quindi almeno ottobre.

Parteciperanno al concorso scuola 2020 i candidati in possesso dell’abilitazione all’insegnamento oppure i candidati con la laurea magistrale ed i 24 CFU. Per i posti di ITP si accede con il solo diploma.

Anche in questo caso, per i posti di sostegno i candidati, oltre ad uno dei requisiti precedenti, deve possedere la specializzazione sul sostegno.

TUTTO SUL CONCORSO ORDINARIO SECONDARIA

Decreto Ministeriale 

Programmi di concorso 

Criteri orale posto comune

Criteri orale posto comune lingua inglese

Criteri orale posto sostegno

Criteri prova pratica

Titoli concorso ordinario

Abilitazioni corrispondenti

ECCO LA RIPARTIZIONE DEI POSTI (PDF) 

Prova preselettiva. Come affrontare i quesiti di logica e di comprensione del testo

Concorso infanzia e primaria: atteso da un anno

Le domande del concorso ordinario infanzia e primaria dovrebbero andare dal 15 giugno al 31 luglio. Le prove in autunno inoltrato. Può partecipare chi possiede i seguenti requisiti:

  1. in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
  2. diploma magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali, o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002.

Per quanto riguarda invece le procedure per i posti di sostegno su infanzia e primaria è richiesto inoltre il possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno conseguito ai sensi della normativa vigente o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa.

TUTTO SUL CONCORSO INFANZIA E PRIMARIA

ECCO IL PROSPETTO DEI POSTI

REGOLAMENTO

TABELLA TITOLI

PROGRAMMI DA STUDIARE

ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK DEDICATO AL CONCORSO ORDINARIO INFANZIA E PRIMARIA
(CLICCA 
QUI)

Preparazione concorso ordinario inglese