Home Attualità Snals, ristabilire regolare attività all’ATP di Cosenza

Snals, ristabilire regolare attività all’ATP di Cosenza

CONDIVIDI

Sulla grave situazione dell’ufficio scolastico di Cosenza interviene anche lo Snals della città dei Bruzi. Il Segretario provinciale dello Snal Cosenza, Angelo Siciliano, precisa che è necessario ristabilire la regolare attività all’ATP di Cosenza.

Nota dello Snals sul caso ATP Cosenza

Lo SNALS (Sindacato Nazionale Autonomo Lavoratori Scuola) di Cosenza esprime, con una nota indirizzata al Direttore Generale dell’USR Calabria, viva preoccupazione per la situazione di stallo in cui versa l’ATP di Cosenza,  a motivo del malcontento diffuso dei suoi dipendenti, sfociato peraltro in uno stato di agitazione proclamato nei giorni scorsi, e della paralisi dei suoi settori nevralgici: Organico, pensioni, contenzioso, con grave pregiudizio dei diritti e delle legittime aspettative dell’utenza.

La nota dello Snals, inviata alla nostra redazione in data 9 marzo 2019, segue quella della Flc Cgil dell’1 marzo 2019, quelle della Uil, Cisl e Gilda del 4 marzo 2019.

ICOTEA_19_dentro articolo

Lo Snals con spirito costruttivo chiede una veloce risoluzione del problema anche in previsione dell’avvio della procedura di mobilità 2019/2020, degli organici dell’autonomia e di tutto quello che comporta il normale avvio del prossimo anno scolastico.

Presto potrebbero esserci novità su caso ATP Cosenza

Sul caso ATP di Cosenza la nostra redazione ha sentito il Senatore Nicola Morra del M5S che ha seguito da vicino tutta la vicenda: “Per quanto riguarda la vicenda dell’ATP di Cosenza, insisto da più anni sulle irregolarità gravi e illegittimità che a mio avviso sono state consumate presso questo ufficio. Ultimamente pare che tanti si siano accorte delle stesse, quando dovesse arrivare una risposta da parte delle istituzioni la domanda di giustizia sarà evidentemente soddisfatta, fermo restando che il primo nostro ancoraggio dovrà essere ai valori della legalità. Se qualcuno ha sbagliato dovrà rispondere degli errori effettuati, presto che al più presto si potrà arrivare a questo giudizio”.

CONDIVIDI