Home Concorsi Assunzioni, i vincitori del concorso straordinario in coda: prima il concorso 2016

Assunzioni, i vincitori del concorso straordinario in coda: prima il concorso 2016

CONDIVIDI

“I vincitori del concorso straordinario infanzia e primaria quando verranno assunti?”. E la domanda che ci chiede una lettrice, che sta partecipando alla procedura riservata ai diplomati magistrale entro l’a.s. 2001/02 e i laureati in Scienze della Formazione Primaria, che possono vantare nel corso degli ultimi otto anni, almeno due annualità di servizio specifico, anche non continuativo, su posto comune o di sostegno, presso le scuole statali.

Assunzioni infanzia e primaria: prima le GaE ed il concorso 2016

A regolare la procedura, come sappiamo, è il decreto dignità, prevedendo che per le immissioni in ruolo si assegni il 50% dei posti alle graduatorie ad esaurimento e il restante 50% ai concorsi. Nel caso si esauriscano le GaE, i posti residui confluiranno nella quota destinata ai concorsi. 

Per quanto riguarda la quota di assunzioni destinata ai concorsi, bisogna sottolineare che saranno i vincitori del concorso docenti 2016 ad avere la corsia preferenziale, nel senso che i primi immessi in ruolo saranno i soggetti presenti nelle graduatorie del concorso 2016.

ICOTEA_19_dentro articolo

Nel caso dovesse verificarsi un residuo di posti, per le assunzioni si pescherà dalle graduatorie dei concorsi infanzia e primaria, sia quello straordinario che quello ordinario, il cui bando è in fase di promulgazione, con quote del 50% ciascuno.

Quando si esaurirà anche la graduatoria del concorso straordinario i posti residui si assegneranno al nuovo concorso ordinario.

Il concorso straordinario infanzia e primaria

Complessivamente, ricordiamo, sono state presentate 42.708 istanze, con candidati maggiori che si trovano in Lombardia, Lazio e Piemonte, rispettivamente con 8.955, 3.815 e 3.747 iscrizioni. Adesso, dopo le aggregazioni territoriali, si attendono notizie sulle date in cui si svolgeranno le prove.

La prova orale

Il concorso straordinario, ricordiamo, non è selettivo ed è composto da una prova orale a cui si andrà ad aggiungere la valutazione dei titoli posseduti.

Per quanto riguarda la prova orale, questa avrà una durata massima complessiva di 30 minuti e consiste nella progettazione di un’attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche, metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC).

Posti comuni

La prova orale per i posti comuni, distinta per i posti relativi alla scuola dell’infanzia e primaria, ha per oggetto il programma generale e specifico di cui all’allegato A del decreto ministeriale e valuta la padronanza delle discipline in relazione alle competenze metodologiche e di progettazione didattica e curricolare, anche mediante l’utilizzo delle
tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

La prova orale per la scuola dell’infanzia valuta anche l’abilità di comprensione scritta (lettura) e produzione orale (parlato) in una delle quattro lingue comunitarie tra francese, inglese, spagnolo e tedesco almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.

Al fine del conseguimento dell’idoneità all’insegnamento della lingua inglese, la prova orale per la scuola primaria valuta l’abilità di comprensione scritta (lettura) e produzione orale (parlato) in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue e la relativa competenza didattica.

La griglia nazionale di valutazione di cui all’art. 9, comma 2 del decreto ministeriale definisce i criteri di valutazione delle suddette abilità linguistiche e della competenza
didattica.

Posti di sostegno

Per quanto riguarda i posti di sostegno, la prova orale verte sul programma generale e specifico di cui all’allegato A del decreto ministeriale, valuta la competenza del candidato nelle attività di sostegno agli allievi con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

La prova orale per il sostegno presso la scuola dell’infanzia valuta anche l’abilità di comprensione scritta (lettura) e produzione orale (parlato) in una delle quattro lingue
comunitarie tra francese, inglese, spagnolo e tedesco almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.

Per quanto riguarda invece la scuola primaria, la prova orale per il sostegno valuta l’abilità di comprensione scritta (lettura) e produzione orale (parlato) in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue e la relativa competenza didattica speciale.

La griglia nazionale di valutazione di cui all’art. 9, comma 2 del decreto ministeriale definisce i criteri di valutazione delle suddette abilità linguistiche e della competenza didattica.

 

Valutazione della prova orale e dei titoli

Per quanto riguarda la valutazione della prova orale e per la valutazione dei titoli, la commissione ha a disposizione un punteggio massimo pari, rispettivamente, a 30 e a 70 punti.

A dettare i criteri della valutazione della prova orale alla commissione sarà la griglia di valutazione, ovvero l‘allegato B del decreto ministeriale.

Invece, ai sensi della tabella all’allegato C del decreto ministeriale, la commissione assegna ai titoli culturali e professionali un punteggio massimo di 70 punti.

I docenti immessi in ruolo saranno sottoposti, per la conferma dell’assunzione, al periodo di formazione e di prova.

LA VIDEO GUIDA SUL CONCORSO STRAORDINARIO

Il regolamento e gli allegati A, B e C

Scarica il regolamento del concorso straordinario infanzia e primaria in PDF

Clicca qui per scaricare l’allegato A

Clicca qui per scaricare l’allegato B

Clicca qui per scaricare l’allegato C


IL BANDO
 (clicca qui)

 

La Tecnica della Scuola propone due corsi on line in modalità e-learning utili per la preparazione al concorso straordinario infanzia e primaria.

Per tutte le info CLICCA QUI

 

Tutti gli approfondimenti della Tecnica della Scuola

Concorso infanzia e primaria, ecco le aggregazioni territoriali per la prova orale

Concorso infanzia e primaria, come dichiarare i diversi servizi prestati nello stesso anno scolastico

Concorso infanzia e primaria, posso partecipare sia sul posto comune che sul sostegno?

Concorso infanzia e primaria, diario e sede di svolgimento della prova d’esame

Concorso infanzia e primaria, in cosa consiste la prova orale

Concorso infanzia e primaria, come inoltrare la domanda

Concorso straordinario infanzia e primaria, partono le domande su Istanze Online. C’è tempo fino al 12 dicembre

Concorso straordinario: possono partecipare tutti

Concorso straordinario infanzia e primaria, per gli assunti scatta il vincolo di tre anni

Concorso straordinario infanzia e primaria, chi può partecipare al bando

Concorso straordinario infanzia e primaria, le competenze linguistiche richieste

Concorso straordinario infanzia e primaria, come funzionano le graduatorie regionali

Concorso straordinario infanzia e primaria, il programma concorsuale: parte generale e parti specifiche

Concorso straordinario infanzia e primaria, le norme da studiare con tutti i link